Testimonianze e biografie - tutti i libri per gli amanti del genere Testimonianze e biografie - Àncora Editrice | P. 18
Vai al contenuto della pagina

Testimonianze e biografie

Lodovico Pavoni

Per i giovani a tempo pieno

Teresio Bosco

pagine: 80

Breve biografia del beato Lodovico Pavoni e il suo impegno per i giovani
2,00

Una mentalità ecumenica

Luigi Sartori a colloquio con Giampietro Ziviani

Luigi Sartori, Giampietro Ziviani

pagine: 160

Luigi Sartori fu testimone diretto del Concilio Vaticano II come giovane addetto alla sala stampa per la lingua italiana. In sostanza egli doveva redigere ogni giorno un bollettino (in italiano) di quanto si diceva nell'aula conciliare (in latino): una sorta di "concilio minore". Da questa privilegiata angolatura l'autore ricorda l'aria che si respirava nelle aule conciliari ripercorrendo l'ambiente teologico dell'epoca fatto di nuovi fermenti di pensiero e di inevitabili difficoltà. Il libro affronta poi le risonanze in ambito teologico del Concilio fino ai nostri giorni e il tema del dialogo ecumenico. In ultimo si parla del passaggio da Giovanni Paolo IIa papa Ratzinger e, a largo respiro, di vocazione sacerdotale, dialogo tra religioni, chiesa del futuro.
13,00

Benedetto

Padre di molti popoli

Andrea Pamparana

pagine: 240

  Questo libro racconta la vita e le opere di Benedetto da Norcia con l'obiettivo di far riscoprire il grande Santo come protagonista dell'oggi, inserito nel suo contesto storico, culturale e religioso, con il quale è però possibile instaurare un dialogo moderno. Non fu solo un ‘gigante della Fedè, il fondatore del monachesimo occidentale, ma anche l'iniziatore di un colossale progetto culturale. Sotto la sua Regola, infatti, migliaia di monaci sparsi per l'Europa salvarono l'economia e i libri, il sapere degli antichi, la filosofia di Platone e Aristotele. Questa fusione tra oriente e occidente è l'atto culturale costitutivo di ciò che noi chiamiamo Europa.  
15,00

Pensieri vagabondi

Diario 1990-1992

Luigi Pozzoli

pagine: 168

Il diario di un prete che scorge incanto, poesia e bellezza dietro il grigiore dei giorni.
10,00

Leandro Rossi

Un prete tra fedeltà e dissenso

Eugenio Lombardo

pagine: 112

Don Leandro Rossi (1933-2003), capacità di provocazione e profezia, i tratti di una personalità poliedrica nella fede al Vangelo di Gesù.
10,00

Colombano

Un Santo per l'Europa

Paolo Gulisano

pagine: 192

Insieme a Benedetto e Cirillo e Metodio, san Colombano ha buone probabilità di divenire "compatrono" d'Europa, edificatore di quell'anima celtica che, non meno di quella "latina" e "slava", costituisce l'identità dell'Europa cristiana. La vita del monaco irlandese è raccontata attraverso la sua "peregrinatio" lungo tutta l'Europa del VI sec., portando il messaggio evangelico e fondando numerosi monasteri legati alla regola da lui stesso elaborata. Dall'Irlanda, alla Francia, alla Baviera, fino all'abbazia di Bobbio sull'Appennino piacentino, il libro è uno strumento per conoscere più a fondo l'anima cristiana dell'Europa seguendo passo passo san Colombano che è detto, nelle parole dell'autore, il "primo uomo europeo".   Notizie sul Santo San Colombano, detto San Colombano di Luxeuil o San Colombano di Bobbio (543?-23 novembre 615), fu un monaco di origine irlandese. è venerato come santo dalla Chiesa cattolica che ne celebra la memoria il 23 novembre. San Colombano può essere a buon diritto definito uno dei fondatori del monachesimo occidentale. La sua educazione fu sostanzialmente legata al latino e allo studio dei testi. Tutto ciò lo rese eccellente scrittore, in grado di usare un latino correttissimo. Divenne monaco presso il monastero di Bangor (Irlanda), sotto la guida dell'abate Comgall, severissimo, fermo sostenitore dei principi di mortificazione corporale. Ma l'originalità del monachesimo celtico si manifesta anche attraverso altre caratteristiche: era consueto in questo periodo portare avanti la cosiddetta peregrinatio pro Domino per mare, ovvero la partenza in nave e l'arrivo in una terra isolata dove sarebbe sorto un nuovo monastero. Fu così che Colombano partì da Bangor verso il 575 e approdò sulle coste della Francia. Grazie alle concessioni del re merovingio Gontrano, Colombano fondò tre monasteri: Luxeuil, Fontaines e Annegray. In seguito a diversi conflitti con l'episcopato francese (Colombano era deciso a far valere le tradizioni della propria terra originaria sulle terre francesi, considerando i suoi monasteri come fazzoletti di terra irlandese) nel 610 fu costretto a fuggire. Si diresse così verso sud fondando altri monasteri, tutti legati alla Regola da lui stesso elaborata (Benedetto XVI ha ricordato che la Baviera fu evangelizzata da monaci irlandesi dell'ordine monastico fondato da Colombano). Passò dalla Svizzera e decise di recarsi a Roma per avere l'approvazione di papa Bonifacio IV; risalì poi a Milano e, sotto la protezione del re longobardo Agilulfo, ariano ma tollerante, costruì una nuova abbazia a Bobbio (sull'Appennino piacentino), dove morì nel 615.   Anteprima/presentazione al Meeting di Rimini   Mostra di San Colombano al Meeting di Rimini   Colombano, di Paolo Gulisano Libreria Il Libraccio di Via Candiani, 102 a Milano    
15,00

L'eremo e la cattedra

Vita di san Pier Damiani

Ruggero Benericetti

pagine: 272

Profilo rigoroso e appassionato di San Pier Damiani, austero eremita e cardinale intrepido.
15,00

Ritornare al cuore

San Gaetano Errico

Giampaolo Redigolo

pagine: 208

Si tratta della biografia di Gaetano Errico, sacerdote napoletano (1791-1860) beatificato nel 2002, che sarà proclamato santo il 12 Ottobre 2008. Fu più volte bastonato, attentato, minacciato di carcere e di morte. Fu il grande apostolo della devozione ai SS. Cuori di Gesù e di Maria nel Meridione d'Italia, propagando tale devozione anche mediante la Pia Unione dei SS. Cuori ed il Culto Perpetuo ai SS. Cuori da lui istituiti. Dotato di doni soprannaturali (bilocazioni, estasi, scrutazione dei cuori) fu richiesto ed amato dal popolo, consultato e stimato da Cardinali e Pontefici.
12,00

Saltare nell'infinito

È una vita che Lo cerco

Thierry Paillard

pagine: 200

La vita di Thierry Paillard, una storia d'amore, di ricerca, di attesa, di oscuri abissi dell'anima, pronta a saltare...nell'Infinito.
15,00

Non avrete altro Indro

Montanelli raccontato con nostalgia

Giorgio Torelli

pagine: 136

I 100 anni di Montanelli, cattolico non-credente.
13,00

I 189 giorni di Laura

Da Milano al Kosovo, una storia esemplare di volontariato internazionale

Francesca Mineo

pagine: 104

Amici dei bambini: una scelta di vita.
10,00

Che gran dono la vita!

Storia di un uomo

Giuseppe Franco Berchi

pagine: 176

«Chi vive senza memoria è persona che non ha dignità»: così afferma Borges. Questo pensiero è di un grande scrittore e può non essere condiviso; ma è pur sempre oggetto di meditazione. Il «gran dono della vita» che possediamo, e di cui non abbiamo merito alcuno, mi ha sempre portato a ringraziare il Donatore, unico Essere che ha nelle sue mani tale potere. Numerose volte mi è successo di dare per scontato quanto posseggo, dimenticando completamente il bene immenso e la ricchezza che ho, e per i quali posso solo ringraziare. Considerando perciò tutto questo, mi sono dedicato a scrivere gli episodi salienti dei miei ottant’anni di vita, desiderando lasciare a tutti i miei cari un’umile immagine di sentimenti sinceri e di riconoscenza alle molte persone che mi hanno regalato momenti felici.
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.