Maestri di frontiera - tutti i libri per gli amanti del genere Maestri di frontiera - Àncora Editrice | P. 4
Vai al contenuto della pagina

Maestri di frontiera

Pirandello e il suo Cristo

Segni e indizi dal

Paolo Jachia

pagine: 256

Approfondita rilettura “evangelica” del “Fu Mattia Pascal”.
18,00

Aspettare Godot?

Tracce di speranza nei drammi di Samuel Beckett

Guido Gatti

pagine: 112

Campione di una visione nichilistica, Samuel Beckett forse lascia intravedere anche un messaggio diverso, che dice di un senso dell’esistenza. È la tesi di Guido Gatti che, per far emergere questa prospettiva, fa uso di una lettura sapienziale del testo beckettiano; cioè parte dalla precomprensione che il mondo abbia un senso (radicato, in ultima istanza, nel trascendente) e tenta di rintracciare scintille di questa visione nelle realtà buie e degradate messe in scena dal drammaturgo irlandese. Il mondo stesso manifesta segni, esilissimi certo, di speranza (forse religiosa): in Aspettando Godot, quale che sia l’identità del tanto atteso Godot, un elemento scenico muta simbolicamente: sull’albero «tutto nero e scheletrito» del I atto sono spuntate, nel II atto, «tre o quattro foglie».
12,50

Vasco Stadio Infinito

Un viaggio sorprendente tra angeli e rock'n'roll

Gabriella Pozzetto

pagine: 160

Adorato da centinaia di migliaia di persone che ogni volta riempiono gli stadi per confondersi con lui e trovarsi nel valore della dignità e del rispetto dell’essere umano. Vasco è lo stadio, Vasco è la ricerca contro i luoghi comuni. Il suo linguaggio di libertà accomuna generazioni che dialogano all’unisono attraversando i tempi duri della nostra società. I suoi testi sono immagini per comprendersi nella ricerca di un senso che, fra le note del rock e la luce della notte sullo stadio, arriva direttamente alla coscienza: insieme, nella festa dello stadio, si supera il dolore e lo sgomento della solitudine e gli angeli si incontrano. Alla vigilia del tour 2008, il cardinal Dionigi Tettamanzi, arcivescovo di Milano, ha citato il cantautore attraverso le parole di Un senso: «Senti che bel vento, non basta mai il tempo… Domani un altro giorno arriverà… » per ricordare ai ragazzi che Dio invita ad abbandonarsi alla grande impresa di fare più bello e più giusto il mondo. Il volume non vuole “battezzare” Vasco Rossi, ma raccontare come con lui, nello stadio, si possa percepire qualcosa dell’Infinito, spiragli di un Senso. Questo vogliono dire i tre sostantivi del titolo. «Conosco e frequento Vasco da anni. E mi considera suo amico. Ho letto con interesse questo saggio di cui mi è piaciuto molto il titolo. Tre parole che mi sembrano esprimere sia il contenuto del libro sia la sintesi dell’avventura artistico-umana di Vasco Rossi da Zocca. Mi sono chiesto se per caso Vasco, magari a sua stessa insaputa, non sia una specie di sconcertante profeta, travestito da cantautore, venuto a scuotere il grigio perbenismo e la rassegnata noia degli uomini e delle donne di oggi. Soprattutto dei giovani, cercatori d’In?nito» (dalla Prefazione di don Andrea Gallo).
13,50

Dio come tormento

Da Dante a Julien Green, scrittori di fronte al Mistero

Ferdinando Castelli

pagine: 224

Quanti possono essere i volti di Dio? Padre Castelli – da vero maestro – delinea un suo suggestivo e originale percorso nella letteratura da Dante alle soglie del XXI secolo.
16,00

Nell'oro e nell'azzurro

Poesia della liturgia in Cristina Campo

Giovanna Scarca

pagine: 256

Cristina Campo e la poesia liturgica, dopo Dante e Manzoni.
18,00

I Baustelle mistici dell'Occidente

«Un'assurda specie di preghiera, che sembra quasi amore»

Paolo Jachia, Davide Pilla

pagine: 208

Un saggio sui Baustelle, un libro che analizza i cinque dischi finora pubblicati, ricostruisce la poetica complessiva del gruppo e approfondisce il loro rapporto con l’immaginario cristiano.
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.