Libri di Gabriella Pozzetto - libri Àncora Libri Editore
Vai al contenuto della pagina

Gabriella Pozzetto

Gabriella Pozzetto
autore
Ancora
  Gabriella Pozzetto insegna Semiotica dello spettacolo presso l’Università del Piemonte Orientale ed è consulente di comunicazione e formazione. Tra le sue pubblicazioni: Ultimo Tango, il mistero svelato. Con un’intervista a Bernardo Bertolucci (2004); Il «perduto amor» tra cinema e canzoni, in P. Jachia, E ti vengo a cercare. Franco Battiato sulle tracce di Dio, Àncora, 2005.

Libri dell'autore

Bernardo Bertolucci

Cinema di mistero e bellezza

Gabriella Pozzetto

pagine: 336

Questo testo ci immerge nel mondo di un gigante del cinema: Bernardo Bertolucci, il regista che non ha mai dimenticato la sua terra natale, la piccola ma raffinata città di Parma a cui resta profondamente legato affettivamente. Quel fazzoletto di terra compreso tra il fiume Po e gli Appennini sembra trasformarsi in un piccolo osservatorio da cui vedere e interpretare il mondo, descritto poeticamente nelle sue più diverse vicende, che spaziano da epiche narrazioni storiche a intime riflessioni sulla condizione umana. E l’autrice fa emergere in modo esemplare come l’«uomo»  – indagato in tutta la sua complessità psicologica – sia il protagonista, il centro della filmografia del regista. Il libro, che unisce alla profondità di analisi una lettura scorrevole quanto avvincente, è una ricca miniera di riflessioni e di intuizioni che possono essere rilette e meditate per vedere – attraverso il mistero e la bellezza del cinema di un grande artista – la bellezza del mistero dell’essere umano. (dalla Prefazione di Andrea Dall’Asta)
22,00 20,90

Lo cerco dappertutto

Cristo nei film di Pasolini

Gabriella Pozzetto

pagine: 176

Un’analisi della filmografia di Pasolini presenta la sua vita tra razionalità e trascendenza, tra grazia e distanza, nella sua sofferta laicità.
13,50 12,83

Vasco Stadio Infinito

Un viaggio sorprendente tra angeli e rock'n'roll

Gabriella Pozzetto

pagine: 160

Adorato da centinaia di migliaia di persone che ogni volta riempiono gli stadi per confondersi con lui e trovarsi nel valore della dignità e del rispetto dell’essere umano. Vasco è lo stadio, Vasco è la ricerca contro i luoghi comuni. Il suo linguaggio di libertà accomuna generazioni che dialogano all’unisono attraversando i tempi duri della nostra società. I suoi testi sono immagini per comprendersi nella ricerca di un senso che, fra le note del rock e la luce della notte sullo stadio, arriva direttamente alla coscienza: insieme, nella festa dello stadio, si supera il dolore e lo sgomento della solitudine e gli angeli si incontrano. Alla vigilia del tour 2008, il cardinal Dionigi Tettamanzi, arcivescovo di Milano, ha citato il cantautore attraverso le parole di Un senso: «Senti che bel vento, non basta mai il tempo… Domani un altro giorno arriverà… » per ricordare ai ragazzi che Dio invita ad abbandonarsi alla grande impresa di fare più bello e più giusto il mondo. Il volume non vuole “battezzare” Vasco Rossi, ma raccontare come con lui, nello stadio, si possa percepire qualcosa dell’Infinito, spiragli di un Senso. Questo vogliono dire i tre sostantivi del titolo. «Conosco e frequento Vasco da anni. E mi considera suo amico. Ho letto con interesse questo saggio di cui mi è piaciuto molto il titolo. Tre parole che mi sembrano esprimere sia il contenuto del libro sia la sintesi dell’avventura artistico-umana di Vasco Rossi da Zocca. Mi sono chiesto se per caso Vasco, magari a sua stessa insaputa, non sia una specie di sconcertante profeta, travestito da cantautore, venuto a scuotere il grigio perbenismo e la rassegnata noia degli uomini e delle donne di oggi. Soprattutto dei giovani, cercatori d’In?nito» (dalla Prefazione di don Andrea Gallo).
13,50
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.