Martini - tutti i libri per gli amanti del genere Martini - Àncora Editrice

Attenzione, controllare i dati.

Martini

Carlo Maria Martini e gli Anni di piombo

Le fatiche di un vescovo e le voci dei testimoni

Silvia Meroni

pagine: 352

La vicenda del terrorismo e degli Anni di piombo ha segnato in profondità la storia personale e l’episcopato di Carlo Maria Martini, giunto come vescovo a Milano nel febbraio 1980, all’inizio di un anno che fece registrare un numero record di omicidi e attentati. Martini cercò di rimanere sempre accanto alle vittime, ma anche di aprire un dialogo con coloro che avevano scelto di seminare terrore, per convincerli a rinnegare la strada della violenza. In questo libro la puntuale ricostruzione di quanto fatto e detto da Martini in quegli anni si intreccia con le testimonianze inedite di molti familiari di vittime del terrorismo – toccanti e capaci di aprire squarci di riflessione originale – e di alcuni suoi stretti collaboratori. Emergono così non solo le fatiche e i tormenti di Martini di fronte a eventi che lo coinvolgevano profondamente, ma anche particolari inediti di vicende che fecero scalpore in quegli anni. «Grazie a una cospicua documentazione tratta da omelie, interviste, lettere, integrata da numerose testimonianze inedite, Silvia Meroni riesce a rappresentare in modo efficace il travaglio personale di Martini, naturalmente dalla parte delle vittime e dei familiari, ma proteso anche a cercare di incidere sulle scelte degli assassini. Dagli uni ha rischiato critiche e incomprensioni. Dagli altri il pericolo era la strumentalizzazione. Il prezzo della complessità, della coscienza e della coerenza passa anche di lì. Ma le insidie non hanno dissuaso il Cardinale dall’avventurarsi su questa strada». (dalla prefazione di Marco Garzonio) «Il più evidente filo rosso che attraversa queste pagine è costituito dal dialogo che il vescovo di Milano ha intessuto con i familiari delle vittime del terrorismo, che l’autrice ha ricostruito principalmente attraverso la documentazione disponibile e gli incontri personali con i figli e le vedove delle vittime. La testimonianza di questo dialogo, che si è svolto quasi sempre lontano dai riflettori e che in alcuni casi non si è mai interrotto, risulta oggi particolarmente preziosa, anzitutto perché sul piano storico colma una lacuna e ci restituisce il volto di un vescovo che si è lasciato interpellare dalle vittime della violenza terroristica». (dalla postfazione di Alberto Conci e Francesco Scanziani)
27,00 25,65

L'infanzia di un Cardinale

Mio fratello Carlo Maria. Ricordi e immagini di vita familiare

Maris Martini Facchini

pagine: 168

«Guardatelo bene, perché l’intelligenza e la bellezza della famiglia se l’è prese tutte lui!». Questo diceva nostro fratello Francesco, il più spiritoso della famiglia, quando tutti, dico tutti, parlando di Carluccio ne tessevano le lodi. Lodi che si tramandano di generazione in generazione. Chi si accinge a leggere, valutare e soppesare questo mio scritto, si regoli. Affido alcuni ricordi della vita di famiglia, suggeritimi dal film di Ermanno Olmi, vedete, sono uno di voi, a questo libretto, elegante nella carta e nei caratteri, pratico e svelto da leggere. Come per tutti i miei coetanei i ricordi sono nitidissimi per il tempo passato. Le date importanti della famiglia rimangono scolpite nella mia memoria anche con il giorno della settimana. Per gli avvenimenti recenti, non mi è mai sembrato necessario conservare un’agenda. Nella mia giornata sono tante e diverse le situazioni che mi capita di vivere ed alle quali, la sera, devo dare un senso compiuto per mettermele alle spalle, sgombrare la mente per affrontarne altre, nuove ed imprevedibili, il giorno dopo. Nella parte del libro dedicata al film di Olmi ricordo il susseguirsi degli avvenimenti, sedimentati nella memoria, ma non le date precise. Mai avrei pensato, mentre li vivevo, che un giorno li avrei raccontati per iscritto. Maris Martini ci offre in dono un ritratto per tanti aspetti inedito e umanissimo del suo grande e amatissimo fratello, di cui mi sembra di ascoltare la voce che le dice, come alla fine di questo breve memoriale: «Ringrazio mia sorella per la sua precisione e tenacia». mons. Bruno Forte Il “Martini minore”, nel senso di familiare e in qualche modo nascosto, costituisce una delle vie regie per ricostruire le radici e l’humus di ciò che il Cardinale sarebbe diventato. Sotto questo profilo, il libro che il lettore si appresta a gustare è una piccola perla. Marco Garzonio
16,50 15,68

Donne protagoniste

Figure evangeliche

Carlo Maria Martini

pagine: 144

Le donne nei Vangeli rivelano il ruolo insostituibile della psicologia femminile. Una ricchezza che il card. Martini valorizza con afflato spirituale e poetico.
14,00 13,30

Come Gesù gestiva il suo tempo

Piccola regola di vita per il discepolo del Signore

Carlo Maria Martini

pagine: 112

Che uso faceva Gesù del suo tempo? Quali erano le sue priorità durante le giornate fitte di parole, volti, incontri? Che cosa possiamo imparare da lui? Cercando le risposte a queste domande nei testi evangelici, Carlo Maria Martini offre preziosi spunti per  «mettere ordine» nella frammentarietà e nella dispersione che caratterizzano i nostri giorni. Destinate in origine a preti impegnati nell’attività pastorale, le riflessioni di Martini su come dare unità e senso al nostro agire arrivano direttamente al cuore e alla mente di tutti coloro – preti, laici e consacrati – che sono impegnati nell’annuncio del Vangelo e nell’educazione alla fede. «Quali erano le priorità di Gesù? Come gestiva il suo tempo? A me pare che i Vangeli diano una risposta, che vale anche per noi».
14,00 13,30

Teresa d'Avila maestra di preghiera

Carlo Maria Martini

pagine: 96

Il card. Martini trova in Teresa d’Avila un metodo per la preghiera personale fatta di silenzio, di ascolto, di fatica e di speranza.
12,00 11,40

La comunione presbiterale

Omelie delle Messe Crismali (1980-2002)

Carlo Maria Martini

pagine: 296

Le omelie delle Messe Crismali del card. Martini diventano per tutti occasione di riascoltarlo e per i sacerdoti di riflettere sulla comunione presbiterale.
17,00 16,15

Camminate senza stancarvi

Riflessioni sull'Avvento

Carlo Maria Martini

pagine: 72

Stanchezza e sfiducia sono spesso nostre compagne di viaggio. Le parole del cardinal Martini qui raccolte – inedite e preziose – offrono al lettore il ristoro necessario per riprendere il cammino della vita alla luce dell’Avvento. Perché «quanti sperano nel Signore riacquistano forza, corrono senza affannarsi, camminano senza stancarsi» (Isaia 40,31).
7,00 6,65

Guide in tempi difficili

Profili di grandi maestri dello spirito

Carlo Maria Martini

pagine: 168

Il Card. Martini introduce a Gregorio Magno, Francesco d’Assisi, Caterina da Siena, Ignazio di Loyola, Francesco di Sales, Teresa di Lisieux, Edith Stein e Massimiliano Kolbe
16,00 15,20

Vi affido alla Parola

Le ''consegne'' di un pastore

Roger Etchegaray, Innocenzo Gargano, Giovanni Giudici ...

pagine: 144

Affidare all’efficacia della Parola di Dio è il compito di ogni educatore.
11,00 10,45

Il Vangelo per la tua libertà

Itinerario vocazionale

Carlo Maria Martini

pagine: 232

Da anni il più bel libro per spiegare ai giovani come discernere e decidere nella fede.
14,00 13,30

Via Crucis

Meditazioni di Carlo Maria Martini

Carlo Maria Martini

pagine: 32

Uno strumento ormai classico e atteso per vivere il tempo della Quaresima, pensato per la celebrazione comunitaria ma anche personale. Le meditazioni a commento che arricchiscono lo schema tradizionale della Via crucis sono attinte dalle opere di Carlo Maria Martini edite da àncora.
1,70 1,62

Il Vangelo di Paolo

Carlo Maria Martini

pagine: 128

Da persecutore dei cristiani ad apostolo delle genti, da Saulo a Paolo: il Vangelo di Gesù può davvero trasformare la vita.
11,00 10,45

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.