Sotto le dita, un tetto
Vai al contenuto della pagina

Sotto le dita, un tetto

11 ott 2023  |  Recensione di: Mani che proteggono
Mani che soffrono e salvano, accolgono e amano, costruiscono soluzioni e custodiscono vite. “Mani che proteggono”, citando lo splendido titolo del libro, edito da Ancora, di Alessandra Morelli, Delegata dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, l’Unhcr, tra il 1992 e il 2021.

Mani che proteggono

Storie, luoghi, volti dei miei trent’anni fra guerre e conflitti

Alessandra Morelli

pagine: 160

«Le mani si uniscono a formare il tetto di una casa che protegge la persona. Le mani sono molto grandi. Enormi. Smisurate. A sostenerle, due rami di ulivo incrociati: l’emblema della pace, della speranza, della riconciliazione, della giustizia, della fratellanza. Questo è il simbolo dell’Agenzia delle Nazione Unite per i Rifugiati, l’UNHCR, l’organizzazione umanitaria in cui ho prestato la mia opera per trent’anni. Questo simbolo è stata la mia seconda pelle. È stata la mia missione, il senso della mia vita»
16,00 15,20

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.